Ogni anno in Europa, più di 30.000 nuovi bambini e adolescenti viene diagnosticato un cancro . Quasi 6000 ne muoiono - l'equivalente di 240 classi scolastiche - per mancanza di cure adeguate. Il cancro è la principale causa di morte per malattia nei bambini . Tuttavia, i fondi per la ricerca sui tumori infantili sono bassi e le famiglie possono essere meglio supportate .

Sin dalla sua creazione, l'associazione "Eva pour la vie" ha fornito aiuti finanziari a ricercatori e famiglie di bambini malati o deceduti. Ha avviato, con molti supporti, passi senza precedenti con le istituzioni francese - deputati, senatori, ministeri ed Elysée - per ottenere una legge che garantisse un fondo di ricerca dedicato al cancro infantile e alle malattie incurabili, nonché una migliore assistenza alle famiglie. La generosità pubblica è essenziale, ma non può sostituire lo Stato.

Sotto la nostra istigazione, un disegno di legge senza precedenti (del deputato Jean-Christophe Lagarde) è stato respinto all'Assemblea nazionale alla fine del 2014, suscitando una forte indignazione. Pochi mesi dopo, un gruppo di studio parlamentare, presieduto dalla deputata Martine Faure, ha proceduto fino al 2017 alle audizioni di associazioni, ricercatori, medici, famiglie e istituzioni, con conclusioni che concordano con le nostre.

Alla fine del 2018, il deputato Benoît Simian ei suoi colleghi hanno ottenuto un fondo di 5 milioni di euro / anno per la ricerca pediatrica oncopediatrica (ne occorrerebbero 20). Nella primavera del 2020 è stato adottato in Senato, poi il 26 maggio in Assemblea Nazionale, un disegno di legge volto a fornire supporto finanziario e psicologico alle famiglie dei bambini deceduti: abbiamo dato un forte contributo. La mobilitazione continua con voi, con i nostri compagni di "Grandir Sans Cancer", per ottenere ulteriori miglioramenti per il bambino, in particolare durante la lotta contro una grave malattia o handicap, un incidente della vita.

Qualsiasi bambino può essere influenzato: quello del tuo amico, del tuo collega, di un genitore, del tuo. Aiutaci firmando la nostra petizione, aderendo, facendo una donazione, invitando i decisori politici a sostenere con dignità ciò che è più prezioso: la vita dei bambini

In ricordo di Eva -Un'adorabile bambina di 7 anni e mezzo, che ha tutto per renderci orgogliosi: intelligente, saggia, altruista, piena di vita, divertente, sensibile, carina, creativa, aperta, curiosa, piena di progetti ...
Più tardi, vuole "costruire una casa per ospitare le persone sfortunate ei loro figli".
E poi un giorno, nel giugno 2010, la sua vita - e la nostra - è cambiata: a seguito di un leggero strabismo, a Eva è stato diagnosticato un "tumore al tronco cerebrale" in un grande ospedale universitario nel sud-ovest della Francia. I medici del reparto di oncologia pediatrica non lasciano speranze: "è incurabile, gli mancano dai 6 ai 12 mesi". Eva morirà, in condizioni umane e mediche atroci, 7 mesi dopo una diagnosi di cancro che nulla prefigurava.